Statuto dell’Associazione Medica del Friuli
Art. 1) – L’Associazione denominata “Società Medica del Friuli” ha lo scopo di favorire la preparazione culturale e professionale della classe medica del Friuli, con l’organizzazione di sedute scientifiche, di conferenze, di congressi ed eventualmente anche di corsi di aggiornamento, senza fine di lucro.
L’Associazione Medica del Friuli, cura la pubblicazione di un proprio bollettino ufficiale.
Il Consiglio Direttivo ha la facoltà di stabilire rapporti di collaborazione con altre società mediche regionali e extraregionali, allo scopo di coordinare le attività culturali e potenziare la preparazione professionale della classe medica friulana.
Art. 2) – L’Associazione è costituita da soci ordinari e da soci onorari. – Soci ordinari possono essere tutti i laureati in medicina e chirurgia, italiani e stranieri, che svolgano attivamente la professione. Sono soci onorari tutti quei medici che avendo acquisito benemerenze verso l’Associazione, vengono proposti per la nomina dal Consiglio Direttivo, alla assemblea generale dei soci e da questa approvati a maggioranza semplice.- Sono nominati a vita e non sono tenuti al pagamento della quota associativa.-
Art. 3)- L’Asssociazione è retta da un Consiglio Direttivo, eletto dall’Assemblea generale dei Soci.
Esso è così costituito:
1) Un Presidente;
2) Un Vice Presidente;
3) Il Past-Presidente;
4) Tre Consiglieri;
5) Un Segretario-Economo, con diritto di voto.-
Vi sono inoltre due revisori dei conti, designati dal Consiglio Direttivo.-
Art. 4) – Il Consiglio Direttivo rimane in carica due anni; i singoli componenti del Consiglio non sono rieleggibili nel biennio successivo nella stessa carica.-
Al termine di ogni biennio, l’assemblea generale dei soci, ascoltata la relazione del Consiglio uscente, procede all’elezione del nuovo Consiglio , con scrutinio segreto.-
Sono ammessi al voto, i soci onorari e tutti i soci ordinari in regola con la quota di associazione.-
I soci possono delegare al voto altri soci, ma ciascun socio non puo’ presentare piu’ di due deleghe.-
In caso di necessità, puo’ essere indetta una assemblea generale straordinaria a giudizio del Consiglio Direttivo o a richiesta di un quinto dei soci.-
Art. 5) – Le sedute scientifiche ordinarie avranno luogo di regola una volta al mese e saranno sospese nei mesi di luglio, agosto, settembre.-
L’Assemblea generale dei soci, avverrà di regola nella seconda quindicina del mese di giugno.-
Art. 6) – Le entrate dell’Associazione sono rappresentate dalle quote dei soci ordinari e da eventuali contributi ed oblazioni. La quota sociale viene stabilita
di anno in anno dal Consiglio Direttivo, con l’approvazione, all’inizio dell’attività dell’assemblea.-
Art. 7) – Modificazioni al presente Statuto, potranno essere proposte ed approvate dall’Assemblea generale dei soci, a maggioranza semplice della
metà piu’ uno dei soci ordinari ed onorari in prima convocazione.- In seconda convocazione, le decisioni potranno essere prese con la presenza di almeno un
quinto dei soci ordinari ed onorari.-
Art. 8) – Di ogni decisione presa nel corso della assemblea ordinaria e straordinaria, verrà redatto verbale, a cura del Segretario dell’Associazione.-
I verbali, approvati dal Consiglio Direttivo, saranno scritti in apposito registro, che sarà, conservato dal Presidente pro tempore per tutta la
durata del suo mandato.-
Nel registro verrà altresì riportato il rendiconto economico di ciascun biennio.-
Art.9) – Al presente Statuto, verranno successivamente aggiunti il Regolamento della Associazione ed il Regolamento del suo Organo ufficiale.